Campania da gustare – La Baia dei Cesari

A pochi chilometri da Napoli, c’è un territorio dalle straordinarie caratteristiche storiche, paesaggistiche e vulcanologiche tutto da scoprire: i Campi Flegrei.

L’area flegrea, situata precisamente a Nord-Ovest del golfo di Napoli, fu scelta già dai greci nell’VIII secolo a.C. per impiantare la più antica colonia greca d’Occidente, Cuma.

Da sempre l’uomo ha dovuto convivere con gli aspetti vulcanici di questo territorio legati al bradisismo (dal greco “lento movimento”); le continue scosse ed eruzioni nel corso dei secoli hanno cambiato persino fisionomia del paesaggio, tanto che le tracce dell’attività umana si riscontrano non solo lungo la linea di costa ma perfino sotto il livello del mare.

Considerando le specificità di un territorio così ricco di testimonianze storiche (il Parco Archeologico dei Campi Flegrei conta quasi 30 siti), ci concentreremo per brevità sull’area di Baia (oggi frazione del comune di Bacoli), i cui fasti furono cantati da poeti e scrittori, tra questi Orazio: “Nessun golfo del mondo risplende più dell’amena Baia” .

La Baia dei Cesari – Campi Flegrei

Visitare l’area flegrea in generale e Baia in particolare, permette di rivivere i fasti del dell’Impero di Roma attraverso le testimonianze del parco archeologico delle terme di Baia, il museo Archeologico dei Campi Flegrei, il porto militare di Miseno e la Piscina Mirabile.

Baiae (questo l’antico nome),fu infatti il centro flegreo residenziale per antonomasia, prescelto dalla famiglia imperiale per la salubrità del clima e le proprietà terapeutiche delle sue acque. Grandiosi edifici termali sono disposti a terrazzamento sulla collina di fronte il golfo, mentre molte altre strutture sono sommerse dal mare. Grazie ad escursioni con apposite barche e alle riprese subacquee, sono visibili pavimenti in mosaico, mura, colonne, e altri resti. Molti dei reperti trovati sott’acqua sono oggi visibili nel Museo Archeologico dei Campi Flegrei.

Le terme archeologiche della Baia dei Cesari – Campi Flegrei

Il Museo è ospitato all’interno di una fortezza di età aragonese, opportunamente adeguata alla nuova destinazione espositiva, collocata sulla sommità dell’alto promontorio dal quale si domina l’intero golfo di Pozzuoli e le isole di Capri, Ischia e Procida. Nel museo sono esposti reperti archeologici unici e di straordinario valore provenienti dai Campi Flegrei. Nella splendida cornice paesaggistica che si ammira dalla fortezza aragonese, l’allestimento museale ricostituisce contesti smembrati di provenienza flegrea, riunendo reperti di vecchio ritrovamento, finora custoditi nei depositi del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, a quelli provenienti dai recenti ritrovamenti (sacello degli Augustali, Ninfeo di Punta Epitaffio). Nelle oltre 50 sale del museo sono custoditi in particolare reperti che provengono da Cuma, Puteoli (l’odierna Pozzuoli) e Rione Terra.

Il Castello della Baia dei Cesari – Campi Flegrei

Spostandoci verso Bacoli, la storia dell’Impero Romano passa attraverso la flotta militare di Miseno. È da qui che Plinio il Vecchio partì per portare soccorso ai paesi vesuviani colpiti dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. Tra le testimonianze più preziose di questo glorioso passato c’è la Piscina Mirabile, un’antica cisterna che costituiva il punto di arrivo dell’acquedotto del Serino. Fu costruita in età augustea per approvvigionare d’acqua la base della flotta militare e la città di Misenum e aveva una capacità di 12.600 metri cubi. La struttura a pianta quadrangolare, scavata nel tufo con quattro file di dodici pilastri che dividono lo spazio interno in cinque navate lunghe e tredici corte, e ne sorreggono la volte a botte. L’acqua veniva sollevata sulla terrazza superiore attraverso i portelli con le macchine.

La Piscina Mirabile – Campi Flegrei

Dove Mangiare
Osteria Pizzeria Garum, Via Miseno 19 Bacoli
www.ilgarum.it; 0815234721
La cucina è prevalentemente caratterizzata dai sapori flegrei, grazie ai prodotti genuini della terra e del mediterraneo.

Bahia 69, Via molo di Baia 33 (Bacoli)
0818687280
Ristorante in cui si sentono il profumo e il sapore del mare. Personale molto accogliente.

Da Caliendo, Via Mozart 67 Bacoli
0815234073
Bellissima struttura con affaccio panoramico e ottima cucina a base di pesce.


Arcangelo Pisano, Guida Turistica Regione Campania
Flegreo di nascita e napoletano per identità culturale, ho maturato un’ esperienza decennale nell’accompagnamento di singoli e gruppi alla scoperta dei tesori del territorio campano. La passione per il trekking urbano e quello naturalistico mi permette di offrire servizi di guida che spaziano a 360 gradi su quella che è l’offerta culturale del territorio, con particolare attenzione all’ artigianato e all’enogastronomia. Svolgo da diversi anni laboratori di teatro e scrivo articoli per magazine che si occupano di turismo.

Contatti:
Sito web: http://sites.google.com/view/napoli-e-dintorni/home
Facebook: http://www.facebook.com/394026150790009/posts/1470758983116715/?sfnsn=scwspmo&extid=9GUC0eIT7EvHUZkg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...