Ti racconto le Marche – Il cuore più autentico delle Marche: Macerata

Osservando dall’alto del colle da nord-est a sud-est fino al mare lo sguardo si perde in un susseguirsi di colline e vallate punteggiate da piccoli borghi e sperdute contrade che formano la splendida cornice della città di Macerata.

Vedute di Macerata

Placida e silenziosa, la città vecchia è languidamente adagiata sulla sommità del colle e, circondata dalla sua cinta muraria, ci racconta di un passato illustre, fatto di battaglie e conquiste, di fatti curiosi, di personaggi illustri e di momenti di gloria che ne hanno fatto una piccola capitale dello Stato pontificio.

L’”Atene delle Marche”, così chiamata per le sue prestigiose istituzioni culturali, è oggi una cittadina che conserva una bellezza discreta e garbata, tipicamente marchigiana, dove l’apparente sobrietà delle costruzioni in mattoncino nasconde dei veri gioielli d’arte.

Partendo dalla piccola basilica della Madonna della Misericodia, progettata da Luigi Vanvitelli, la policromia dei suoi preziosi marmi e le dorature di cornici e decorazioni sono il tratto caratterizzante dei moltissimi palazzi nobiliari che sono disseminati nel centro storico come, per esempio, il più noto palazzo Buonaccorsi.

La Basilica della Madonna della Misericodia di Sabrina Casson

Sede della pinacoteca comunale e del bellissimo museo delle carrozze, il palazzo Buonaccorsi è documento e memoria dell’antica nobilità cittadina che, tra ‘600 e ‘700, attraverso l’erezione delle proprie dimore, ha ingentilito la ruvida ed essenziale fisionomia cittadina di stampo medievale.

La sala Eneide di palazzo Buonaccorsi

Nel groviglio di vicoli e stradine, in un susseguirsi di piazze e piazzette, si raggiunge l’antica platea magna, oggi piazza della Libertà che un tempo delimitava il confine tra i due più antichi poli della città: il Castrum Maceratae e il Podium Sancti Juliani.
Un corso d’acqua l’attraversava creando una sorta di confine naturale tra i due antichissimi insediamenti. Oggi piazza della Libertà è punto di ritrovo e d’incontro, dove è possibile sedersi nei diversi bar e locali e il chiacchiericcio che si diffonde nell’aria contrasta con la solennità degli edifici che la circodano.

Proprio sulla piazza troneggia la torre civica con il suo orologio meccanico, copia del più antico cinquecentesco, e che, quotidianamente, al rintocco delle 12.00 e delle 18.00 scandisce il tempo con l’uscita dei suoi automi.

La torre civica di Macerata con l’orologio meccanico

Quasi di fronte alla torre civica, adiacente all’antico palazzo priorale poi trasformato in palazzo della legazione pontificia, la rinascimentale loggia dei mercanti chiude il lato corto della piazza in “pendant” con il loggiato del comune e del palazzo Rotale.
Macerata è anche luogo di musica e di teatro tanto da contare ben tre teatri storici: il meraviglioso teatro comunale “Lauro Rossi” progettato da Antonio Galli da Bibiena, l’elegante teatro in stile liberty della società filarmonico – drammatica e l’imponente Sferisterio, unico nel suo genere a livello nazionale, e oggi tempio della lirica.

Il teatro Lauro Rossi di Macerata

Cosa dire di più questa cittadina se non invitarvi a visitarla?…. Se siete abbastanza curiosi e amate scoprire aneddoti, tradizioni e leggende, sarò ben lieta di essere la vostra guida e mi potete contattare ai seguenti indirizzi:

Daniela Perroni
cell. 347/1760893
E-mail: daniela.tourristguide@gmail.com – info@guideturistichedellemarche.it
Sito web: http://www.guideturistichedellemarche.it
Facebook: Guide Turistiche Delle Marche
Instagram: Guide Turistiche Delle Marche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...