Siviglia arte e passione – In Europa si torna a viaggiare… iniziamo a scoprire la Cattedrale di Siviglia!

Il 21 giugno è terminato in Spagna lo stato di emergenza e il paese è entrato in una fase di “nuova normalità” che prevede, oltre alla libera circolazione nell’intero territorio nazionale, anche la riapertura delle frontiere con l’Unione Europea.

Siviglia riprende lentamente vita dopo un difficile periodo, in cui le misure di contenimento avevano svuotato la città e obbligato alla chiusura di tutti i suoi monumenti. Dal 15 giugno, però, stanno gradualmente riaprendo: Il Real Alcázar di Siviglia è stato tra i primi ad accogliere i visitatori e il prossimo 1º luglio sarà il turno della Cattedrale.

La Cattedrale di Siviglia

Se vieni a Siviglia non puoi non visitare la Cattedrale di “Santa María de la Sede”, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1987, ed inserita nel Guinness dei primati come la cattedrale gotica più grande del mondo.  La sua imponenza e le sue opere d’arte d’inestimabile valore ti lasceranno senza parole!

Per i primi 15 giorni di luglio, i biglietti della Cattedrale verranno venduti soltanto per due tipologie di visita guidata: “Visita guidata dei tetti” e “Visita guidata ai capolavori della Cattedrale”. Se vorrai visitarla senza unirti a un gruppo, dovrai aspettare fino al 15 luglio.

Per risparmiare tempo ed evitare le code in biglietteria, ti consiglio di acquistare i biglietti, in anticipo, sul sito Internet ufficiale della Cattedrale al link https://www.catedraldesevilla.es/. Sui biglietti acquistati online non viene applicato nessun sovraprezzo (10 € il biglietto intero, 5 € il biglietto ridotto per gli ultrasessantacinquenni e gli studenti dai 15 ai 25 anni, gratis i bambini) ma, all’importo totale, dovrai aggiungere 1 € per le spese di gestione. Con questi biglietti, che puoi stampare o mostrare direttamente sul tuo cellulare, hai diritto all’accesso preferenziale attraverso la “Puerta del Lagarto”, ai piedi della Giralda.

Proprio nel luogo in cui sorge la Cattedrale, nel XII secolo, i musulmani costruirono la moschea più grande di Siviglia. Quando, nella prima metà del XV secolo, la moschea fu demolita per far posto alla costruzione cristiana, venne risparmiato il bellissimo minareto, che divenne la torre campanaria della Cattedrale e che ancora oggi sovrasta la città.

Alzando lo sguardo, potrai vedere che la parte superiore della torre, in cui sono alloggiate le campane, è architettonicamente diversa dalla parte inferiore: essa fu infatti aggiunta nel XVI secolo, 400 anni dopo l’edificazione del minareto. 

La Giralda

Questa torre, uno degli emblemi della città di Siviglia, è conosciuta come la Giralda. Il suo nome deriva da “girar”. A girare su se stessa è proprio la statua di bronzo che la corona, una grande banderuola che simboleggia la fede trionfante. Se ne avrai voglia di percorrere a piedi le 34 rampe e i pochi scalini che ti separano dalla cima, potrai accedere alla terrazza panoramica. Ti consiglio di farlo: i tuoi sforzi saranno ricompensati dalla stupenda vista a 360º sulla città! Le rampe sono abbastanza ampie e alcune finestre, che si aprono sui tetti della Cattedrale, rendono il tutto ancora più piacevole.  L’ingresso alla Giralda si trova all’interno della Cattedrale e la sua visita è compresa nel prezzo del biglietto. Normalmente ci si impiega circa mezz’ora di tempo per salire, scattare foto e scendere. Nei periodi di alta stagione può capitare di trovare delle code all’ingresso della torre, per cui potrebbero volerci una decina di minuti in più.

All’interno della Cattedrale potrai trovare anche un grande monumento funebre, che solitamente non passa inosservato. Nel feretro, portato a spalla da quattro araldi, riposano i resti di un nostro famoso connazionale: Cristoforo Colombo. Nel XV secolo, il noto navigatore soggiornò in Spagna, e visse proprio a Siviglia per alcuni anni. Da qui organizzò i suoi viaggi verso il Nuovo Mondo, grazie ai finanziamenti ottenuti dalla regina Isabella di Castiglia e dal re Fernando d’Aragona.

Il monumento funebre dedicato a Cristoforo Colombo – Cattedrale di Siviglia

Raggiungendo l’altare maggiore, lasciati incantare dalla splendida pala d’altare, la più grande della cristianità. Conosciuta come la “bibbia dorata”, ci mostra, come un grande libro aperto, decine di scene sacre. L’altare, sul quale possono sposarsi soltanto i membri della famiglia reale e di due famiglie ducali, è circondato da una imponente cancellata in ferro battuto.

La cappella laterale della Cattedrale di Siviglia

Le sorprese non sono ancora finite!

Oltre alle tante opere d’arte che si trovano nelle numerose cappelle laterali, la Sacristia Maggiore e la Sala Capitolare ti sorprenderanno con il loro stile completamente diverso rispetto a ciò che avrai potuto osservare fino a quel momento: dalla cattedrale gotica verrai catapultato in quella rinascimentale.

Circa 100 anni dopo l’inizio della costruzione gotica, vennero infatti avviati i lavori che diedero vita alla Sacristia Maggiore. Questa ospita, al suo interno, svariati capolavori: tra questi, vorrei segnalarti due dipinti di Bartolemé Esteban Murillo. Questo pittore sivigliano, vissuto nel XVII secolo, è considerato uno dei maggiori esponenti del Barocco spagnolo.

La Sala Capitolare, con la sua magnifica cupola ellittica e il pavimento che ricorda quello progettato da Michelangelo per il Campidoglio, è uno spazio che invita alla riflessione. La volta, decorata con dipinti di Murillo e un ciclo di rilevi, non ti lascerà indifferente.

Ti consiglio di riservarti circa un’ora e mezza di tempo per la visita della Cattedrale e per la salita alla Giralda.

Per maggiori informazioni o se decidi di visitare Siviglia e la Cattedrale facendoti accompagnare da una guida ufficiale non esitare a contattarmi! Sarò felice di aiutarti!

La vista sulla città di Siviglia dall’alto della Giralda

Giusy Serraino – Sono una guida accreditata dalla Junta de Andalucía. Nel 1994 ho iniziato la mia traiettoria professionale lavorando come accompagnatrice turistica in giro per la Sicilia. Nel 2008 mi sono trasferita a Siviglia. Qui, grazie alla mia professione, continuo a coltivare le mie più grandi passioni, l’arte e la storia. Accompagno gruppi e clienti individuali alla scoperta di questa splendida città, di cui mi sono innamorata fin dal primo istante. Per me sarà un piacere farti conoscere la Siviglia più autentica!
Tour-seville by Giusy Serraino
Sito web: CLICCA QUI
email: gs.serraino@gmail.com
Tel. +34 637 15 58 75
https://www.facebook.com/GiusySerraino/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...